• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti alluso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok

Mediterraneo

Mediterraneo

Nave da Genova, sbarco in Tunisia, proseguimento attraverso i paesi che si affacciano sul Mediterraneo: Libia, Egitto, Giordania, Siria, Turchia, Grecia e poi traghetto per il ritorno in Italia.

In una delle moto un GPS Logger ha registrato l'intero viaggio e un GPS Tracker sollecitato da SMS in partenza dall'Italia ci ha indicato giorno per giorno dove si trovava il gruppo.

Il pensiero di un viaggio è l'inizio di un'avventura ... che come un puzzle è formato da vari tasselli:
- Pianificare il viaggio
- Acquistare le guide
- Controllare validità passaporto e patente internazionale
- Richiedere visti consolari e carnet de passages en douane
- Tagliandare il boxer
- Caricare i bagagli
- Indossare tuta, casco e guanti
- Calzare gli stivali
- Salire in sella
- Accendere il GPS
Un ultimo controllo e sguardo agli specchietti, mentre il portone del garage si chiude, e . . . WROOMMM, WROOMMM ... tutti insieme, si va ... alla scoperta di un'altra parte del mondo.

Chi siamo e come ci muoviamo:

  • Pippo e Mariella su BMW GS 1200 ADV
  • Mago e Fata su BMW GS 1200
  • Gianni su BMW GS 1100

A presto!
Pippo, Mariella, Mago, Fata, Gianni.

Le tappe:

Diario di viaggio via SMS

18 aprile. Genova - Tunisi - via nave.
21:13 -- Nonostante che la pioggia incombesse siamo riusciti a passare tra una goccia e l'altra. Ora, dopo ore di attesa sul molo, finalmente siamo stati imbarcati e possiamo dire che la nostra avventura è iniziata.
(Pippo & C.)

19 aprile. Mediterraneo - Tunisi.
20:28 - Ciao, abbiamo aggiunto una nuova tessera al nostro puzzle, arrivati in hotel a Tunisi , viaggio in nave ok . Ciau a tutti.
(Il Team Mediterraneo 2009)

20 aprile. Tunisi - Kairouan - El Jem - Medenine (Tunisia).
20:16 - Oggi, nonostante la pioggia, abbiamo rispettato il programma. Abbiamo visto la moschea di Kairouan e il colosseo di El Jem. Ed ora siamo a Medeine. Speriamo che la giornata di domani sia soleggiata.
Ciao Pippo & C.

21 aprile. Rida - Sabrata - Leptis Magna (Libia).
10:40 - Finalmente abbiamo le sospirate targhe libiche. Ciau.
(Il Team Mediterraneo 2009)

19:55 - Ciau a tutti voi che ci seguite sul sito, da quando siamo partiti a ieri siete stati 134. Oggi é stata dura ma non molliamo, caldo (25C), albergo buono, gente fantastica, l'unica pecca ... 1 Euro per 10 litri di ottima 95 ottani.
Ma sono le rovine romane di Sabrata e Leptis Magna che hanno dato lustro alla giornata. Per l'amico di Santena abbiamo le targhe libiche. Ciau.
Le segretarie di Mediterraneo 2009

22 aprile. Leptis Magna - Ajdabiyah (Libia).
19:40 - Questo è il secondo giorno in 'Gheddafi Land' ed abbiamo percorso 725 km per trasferirci da Leptis Magna a Ajdabiyah. Strada molto trafficata ma scorrevole. Fino ad ora i cartelli stradali sono tutti scritti in arabo, cosa che renderebbe impossibile la visita del paese senza accompagnatore. Siamo in leggero anticipo sul programma perchè domani vogliamo visitare Cirene. Il gruppo, collaudato da precedenti esperienze, è affiatato. Peccato manchi Paolino V. che ultimamente ha preso la patente per ... il passeggino e quindi è impegnato diversamente. A lui va tutta la nostra stima e comprensione. Pippo e C.

23 aprile. Ajdabiyah - Bengasi (Libia).
19:12 - Ciau a tutti gli amici che ci seguono dal sito. Oggi siamo partiti alle ore 07:30, visita al sito greco di Cirene, ottimo pasto a base di riso mandorle e uvetta, insalata e per finire un assaggio al cammello. Il viaggio si svolge a fianco del Mediterraneo ed é proprio fantastico, i nostri Boxer oggi si sono proprio appagati. Questa sera ci aspetta una sublime cena a base di pesce alla libica. Grazie ragazze e ragazzi che ci seguite sul sito così ci spingete a proseguire sempre con una forza in più. Ciau e grazie anche a Lucio che ci controlla con le sue diavolerie da 007.
Il Team Mediterraneo 2009

24 aprile. Bengasi - Darnah (Libia) - Sidi Barrani (Egitto).
18:29 - Siamo in Egitto. In dogana abbiamo trovato in tipo che all' inizio sembrava volesse solo qualche mancia, ma alle lunghe ci ha accompagnati nel disbrigo delle pratiche doganali, assicurazione, targa e patente egizia compresi. Ora siamo in un alberghetto in riva al mare a El-Salum. Pippo e C.

25 aprile. Sidi Barrani - El Alamein - Giza (Egitto).
19:56 - Oggi giornata pesante. Abbiamo percorso 658 km da El Salum al Cairo con punte di 32 gradi ed a tratti scortati dalla polizia. Ma tutta la stanchezza è scomparsa quando, arrivando a Giza sono comparse le piramidi. Credetemi, sono già venuto altre volte al Cairo, ma arrivarci in sella alla mia moto è tutta un' altra cosa. Domani ci concediamo una giornata di riposo, visita al museo egizio e passeggiata in città. Pippo e C.

26 aprile. Giza - Cairo (Egitto).
07:22 - Ciau a tutti . Oggi la Jonny Special, la Rossa del Pippo e la Poderosa del Mago riposano nel parcheggio dell'albergo. Visiteremo il museo del Cairo e nel pomeriggio le sospirate piramidi e sfinge. Ciau Mago e il Team Mediterraneo 2009

18:57 - Ciao a tutti quelli che ci seguono. Dopo una giornata di relax all'ombra delle piramidi, domani, dato che non siamo venuti fin qui per . . . smacchiare ì leopardi, si riparte. Jonni e il Team

27 aprile. Giza - Sinai (Egitto).
19:48 - Oggi trasferta dal Cairo a Santa Caterina. Abbiamo percorso da costa del mar Rosso. A destra il mare di un blu eccezionale a sinistra il deserto. Poi dopo la deviazione per Santa Caterina si apre una serie di wadi tra alte pareti di colore ocra che ci porta alla quota di 1500 m. sul livello del mare. Ciao Pippo e C.

28 aprile. Nuweiba (Egitto) - Aqaba - Petra (Giordania).
23:11 - Questa mattina salita al monte Sinai con partenza alle 2.00 e alba in vetta, poi trasferimento a Nuweiba per traghettare a Aqaba. Solo che il traghetto è partito alle 19 anziché alle 15 così ora siamo in albergo ad Aqaba e le BMW sono parcheggiate nella hall dello spartano hotel. Pippo e C.

29 aprile. Aqaba - Petra (Giordania).
20:06 - Ciau a tutti i nostri fans qui tutto OK . Le piramidi sono fantastiche ma ragazzi venite a visitare Petra é tutta un'altra visione. Volevo avvertirvi che se invitate Pippo a degustare il budino di tenerlo controllato ....... Questa sera ha 'spazzolato' un intero piatto per 20 persone. Ciau Mago Fata e il Team Mediterraneo 2009

30 aprile. Petra - Mar Morto - Jarash (Giordania).
20:48 - Oggi trasferta da Petra a Jarash costeggiando il mar Morto. Israele era a in passo ma impossibile da raggiungere. Abbiamo visitato la splendida città di Jerash e domani entreremo in Siria. Pippo e C.

1 maggio. Jarash (Giordania) - Damasco (Siria).
21:46 - Oggi siamo entrati in Siria e, devo dire che le pratiche doganali sono state relativamente veloci. Sicuramente il vantaggio di essere pochi. Abbiamo visitato il teatro di Bosra ed ora siamo a Damasco. Domani Palmira. Pippo e C.

2 maggio. Damasco - Palmira - Homs (Siria).
20:20 - Ciau carissimi estimatori che continuate a seguirci sul web. Qui tutto OK, oggi la tappa é partita da Damasco, abbiamo attraversato il deserto verso il sito romano di Palmira e abbiamo continuato su un filante rettilineo verso Homs. La benzina qui in Siria incomincia ad essere cara: ben 0,60 centesimi di euro al litro. Nonostante questa brutta notizia i nostri boxer sono sempre ben dissetati. Ciau Mago, Fata e il Team Mediterraneo 2009

3 maggio. Homs - Krak des Chevaliers - Aleppo (Siria).
20:20 - Dopo la visita al Krak des Chevaliers, famosa fortezza costruita dai crociati, siamo andati ad Aleppo. Domani entreremo in Turchia. Nonostante siano 16 giorni che siamo in viaggio la 'saharite' non ci ha ancora colpiti, merito del gruppo collaudato. Pippo e C.

4 maggio. Aleppo (Siria) - Adana (Turchia).
20:16 - Ciau a tutti i web bikers , oggi siamo usciti dalla Siria, 2 ore per espletare le operazioni doganali ed eravamo nuovamente in movimento per la costa mediterranea della Turchia. Macinato 560 km, giunti nella ridente città Bozyazi sulla costa e quando si dice sulla costa é proprio a 2 metri dal mare. Ciau a tutti a domani, Mago Fata e il Team Mediterraneo 2009

5 maggio. Adana - Denizli (Turchia).
20:30 - Oggi giornata umida: 503 km tra Bozyasi e Denizli quasi tutti sotto la pioggia. Le strade non sono proprio bellissime ma il traffico fuori delle città è praticamente inesistente e gli scorci suggestivi. E domani lunga giornata di trasferimento quindi, come dice un nostro amico di Montalto Dora, 'pista decis'. Pippo e C.

6 maggio. Denizli - Canakkale (Turchia).
19:13 - Ciau a tutti i 'vecchi' visitatori é a quelli 'nuovi' che sono arrivati ad oggi a 265. Come si dice stiamo 'lavorando' per voi... Oggi é stata un'altra super tappa: 662 km da Denizli a Canakkale, sempre in Turchia, e domani varcheremo il confine greco. La Turchia ha un grosso problema: la 95 ottani é venduta da 2,95 a 3,03 lire turche che noi del Team chiamiamo 'bruscoletti', che vuol dire al cambio circa 1,50 euro al litro. Oggi abbiamo incontrato altri viaggiatori che ritornavano in Italia dopo aver visitato Giordania e Siria e dei russi che intraprendevano il nostro viaggio all'inverso. Bene, é arrivata l'ora di sedersi attorno al tavolo, scambiarci le impressioni giornaliere e gustare le specialità locali. Ciau
Le segretarie del Team Mediterraneo 2009

7 maggio. Canakkale (Turchia) - Ighomenitza (Grecia).
18:27 - Ciauuuuuu, siamo ad Ighomenitza (Grecia) al porto per imbarcarci per Ancona. Ciau Mago e il Team Mediterraneo 2009.

8 maggio. Ighomenitza - Ancona - Casa!
21:00 - Ciau a tutti, il Team Mediterraneo 2009 é giunto alla fine dell'avventura. Oggi siamo sbarcati ad Ancona, abbiamo proseguito in direzione della Repubblica di San Marino visita al centro storico e nuovamente in sella alle motorette verso Lido di Classe (Ra) presso il Bagno Cayman dove ci aspettavano cappelletti e piadine (che abbuffata). Ciau e grazie a tutti di averci seguito e incoraggiato nella nostra avventura.
Mago e il Team Mediterraneo 2009.

.

Il sunto di Mariella
Viaggiare liberi, vento in faccia, in paesaggi sempre diversi che sfilano attraverso la visiera, come in un documentario, per andare incontro a posti e gente nuova in rapida successione di colori ed emozioni, che il giorno successivo è già passato, per lasciare spazio al presente di un altrove sempre interessante.
Ore trascorse tra opere faraoniche e vestigia greche e romane, in grandi moschee e colorati suq con la presunzione di racchiudere il tutto in qualche scatto fotografico, per poi riparlare a lungo di questa magica vacanza che ha avuto come perno centrale il Mar Mediterraneo.
Mariella.

Il commento di Pippo
Dopo l' avventura Samarcanda pensavo che sarebbe stato quasi imposibile realizzare un'altra motovacanza di pari interesse, invece no ... la programmazione del nuovo viaggio ha richiesto un buon impegno che, a conti fatti, ci ha ampiamente ricompensati.
Man mano che il nuovo progetto prendeva forma (avendo in precedenza già visitato alcune zone di questi paesi) ci siamo divertiti a pianificare un percorso, che ci portasse a toccare luoghi conosciuti e non di questo Giro del Mediterraneo. Infatti tutto è andato per il meglio: zero problemi con le moto (a parte un paio di lampadine bruciate); gruppo che non rinuncia alla visita di un sito archeologico anche se ciò comporta muoversi, nel caldo del mezzodi, con tanto di stivali e tuta. Se poi alla sera, dopo aver percorso parecchi km, l'albergo non è al top, poco importa, ci scappa anche una bella risata.
L' aspetto paesaggistico e quello culturale ci fanno apprezzare ogni momento: passiamo in rapida successione dal verde dei palmeti e uliveti della costa alla zona desertica, dalla zona arida del Sinai alle acque del golfo di Aqaba, dalle formazioni rocciose, in cui si insinua la strada che ci porta alla depressione del Mar Morto, al deserto che circonda l' oasi di Palmira. Il tutto inframmezzato da soste ai siti archeologici, musei, moschee e dalla seral passeggiata per sgranchire le gambe e parlar del domani che hanno reso questa vacanza indimenticabile.
Pippo.

.

Il diario del Mago e la Fata
Un saluto a tutti i 'Motobikersnauti'. Grazie di averci seguiti, incoraggiati e attrezzati di 'diavolerie da agenti segreti', purtroppo il nostro viaggio-puzzle è finito ma la mente sta già lavorando al prossimo. Ora vi aspetterete che vi raccontiamo la fiaba del viaggio... bene mettetevi comodi che si inizia.
Un giorno con Pippo & C. ci siamo messi attorno ad un tavolo e abbiamo studiato come passare le ferie e trovare un 'giretto' da incastrarci dentro; bene, un punto di partenza lo abbiamo trovato, Cuneo, lo studio procede e viene fuori il Giro del Mediterraneo.
Bene ora al lavoro, c'è tempo, abbiamo tutto l'inverno per comporre il nostro puzzle sulla carta, con calma ma senza perdere tempo: ci sono da fare i visti, il carnet des passages, controllare i passaporti, cartine, guide, aggiornare il navigatore e soprattutto metterci in contatto con Il Grande Fratello Lucio: ci sei? Stiamo costruendo il viaggio e ci servono i tuoi gadget; 'tutto ok' risponde.

  • La data di partenza è il 18 aprile 2009, direzione Genova, imbarcati sul traghetto che ci scorazza per il Mar Ligure, il Tirreno ed infine il Mediterraneo.
  • 20/04/2009 - sbarcati a Tunisi, bene, aggiungiamo un'altra tessera al puzzle, Kairouan, El Jem e dopo un meritato riposo, pronti per l'ingresso in Libia sostiamo a Medenine.
  • 21/04/2009 - entriamo in Libia, incontriamo la nostra guida che ci consegna le targhe libiche, ci dirigiamo a Sabratah poi come si dice, pista decìs e ci troviamo a Leptis Magna.
  • 22/04/2009 - Leptis Magna - Ajdabiya, 725 km, strada lunghissima, quasi totalmente desertica. Ragazzi non si può girare la Libia senza accompagnatore: posti di blocco a ogni cambio di comune e cartelli segnaletici in arabo.
  • 23/04/2009 - da Ajdabiya verso il sito greco di Cirene, proseguiamo fino a Darnah, km 466 dove la Rossa , la Jonny Special e la Poderosa 2 si riposano in un magazzino per viveri.
  • 24/04/2009 - Darnah - As Sallum. Usciamo dalla Libia ed entriamo in Egitto, pratiche doganali e un'altra targa per i boxer. Gran scorrazzamento nella dogana egiziana per i 'papiri doganali': ci impieghiamo cinque ore e una spesa di circa 1000 dei loro 'bruscoletti', ma non importa, abbiamo un'altra tessera da aggiungere al nostro puzzle.
  • 25/04/2009 - As Sallum - El Alamein - Giza per km 660. Alla partenza abbiamo una sorpresa, ci aspetta una pattuglia di polizia locale che ci scorta fino alla loro circoscrizione alla velocità di 60-70 km/h, poi cambio pattuglia fino ad oltre Alessandria d'Egitto, poi per fortuna entriamo in autostrada e ci 'slegano' così riprendiamo una velocità di crociera 'onesta'. Occhio siamo in zona desertica, mentre ci avviciniamo a Giza ci accorgiamo che la corsia di emergenza serve per il contromano, ma all'orizzonte due strane punte... heiiiii!! ma sono le piramidi!!! ci siamo!!!.
  • 26/04/2009 - Giza e Museo Egizio. Oggi i boxer riposano, ma fanno la famosa foto sotto le piramidi, che spettacolo.
  • 27/04/2009 - Giza - Suez - Santa Caterina per km 505. Un'avventura districarsi nel traffico egiziano, ma ormai siamo vaccinati per questo e pronti a qualsiasi forma di sorpasso che subiamo. Giunti a Suez cerchiamo il tunnel Ahmad Hamdi che ci porti nella zona della penisola del Sinai, ma niente, a forza di percorrere su e giù la città troviamo degli automobilisti della zona che ci accompagnano all'ingresso, ci siamo, e via verso il Monastero di Santa Caterina. Che spettacolo! una filante strada, attraversiamo villaggi turistici fantasma e sulla destra ci si presenta il Mar Rosso. Ad un certo punto dobbiamo deviare ed inoltrarci verso il Sinai, il paesaggio cambia nuovamente dove ora i boxer si divertono con curve, curvette, colli e colletti, ci sentiamo quasi a casa. Giungiamo nella zona di Santa Caterina, paghiamo una tassa di ingresso di 3 dollari a persona per proseguire e dove troviamo l'albergo per la notte.
  • 28/04/2009 - Sveglia alle 01:30 per affrontare una passeggiata di circa 2 ore su sentiero per ammirare l'alba sul Monte Sinai. Rientro in albergo e in fretta e furia pronti per la partenza, dobbiamo riprendere il viaggio fino al porto di Nuveiba per lasciare l'Egitto ed entrare in Giordania. Il traghetto esegue l'attraversata una volta al giorno e parte alle 14:00, giunti al porto sbrighiamo le pratiche doganali, acquistiamo il biglietto per il traghetto, siamo pronti ed in orario, ma... ci riferiscono che il traghetto ritarda la partenza di una ora, e alla fine parte alle 21:00! Noooooo... non si può affrontare la via da Aqaba (Giordania) a Petra di notte, qua non usano i fari e carretti e dromedari ecc... non si vedono. Sbarchiamo ad Aqaba alle 23:00, eseguiamo le veloci operazioni doganali, un'ora circa, troviamo un albergo nelle vicinanze e... viene fuori un'altra sorpresa: non hanno un posteggio, ma no problem, spostano un paio di tavoli e sedie e ci troviamo con la Jonny, la Rossa e la Poderosa nell'ingresso dell'albergo (non mi era mai capitato e sfido chiunque in patria a fare ciò).
  • 29/04/2009 - Aqaba - Petra per km 143. E' impossibile descrivere la meraviglia di questo tesoro, bisogna venirlo a visitare, l'ingresso al sito è di 21 bruscoletti.
  • 30/04/2009 - Petra - Mar Morto - Amman - Gerasa per km 307. Qui il panorama cambia in continuazione, ci troviamo a circa 1500 metri sul livello del mare, il navigatore e le cartine in nostro possesso ci indicano una strada che ci porta all'inizio del Mar Morto, così lo percorriamo per tutta la sua estensione e... la sua profondità di -413 metri (MENO 413 metri!), attraversiamo Amman e giungiamo a Gerasa, l'antico sito romano meglio conservato del medio oriente.
  • 31/04/2009 - Gerasa - Bus Ash Sham - Damasco per km 225. Lasciamo la Giordania con una spesa di 5 'bruscoletti' ed entriamo in Siria, affrontiamo nuove pratiche doganali (1800 'bruscoletti' di spese), visitiamo l'antico teatro di Bosra con la modesta spesa di 150 'bruscoletti' a persona, visitiamo il sito e si riparte per Damasco con la visita alla imponente moschea, dove le nostre segretarie hanno dovuto indossare una palandrana che le copriva tutte.
  • 02/05/2009 - Damasco - Palmira - Homs per km 360. Pestùma decìs su una strada desertica dove ad un certo punto un cartello ci indica Palmira e per l'Iraq 152 km, proseguiamo per Palmira dove è inutile descrivere lo spettacolo di queste rovine; proseguiamo per Homs dove visitiamo la citta'.
  • 03/05/2009 - Homs - Krak des Chevaliers - Hama - Aleppo per km 285. Giungiamo al Krak des Chevaliers, un castello del tempo dei crociati, e la prima cosa che esclamiamo è un uauuuu. . .. Proseguiamo per Hama dove ci sono le famose norie, ruote in legno con un diametro di 20 metri circa che portavano l'acqua ai campi coltivati, ed infine Aleppo.
  • 04/05/2009 - Aleppo - Adana - Silifke - Bozyasi per km 560. Per uscire dalla Siria sborsiamo 45 dollari ed entriamo in Turchia dove in mezz'ora siamo in moto su una strada panoramica a filo del Mar Mediterraneo,siamo a 2 metri di distanza dal mare con gli spruzzi del mare che si infrange sugli scogli che rischiano di bagnarci.
  • 05/05/2009 - Bozyasi - Antalia - Denizli per km 505. Il panorama continua a stupirci ma il vento e l'acqua cercano di abbatterci, ma noi teniamo duro, non molliamo, non siamo qua per 'smacchiare il leopardo'. Il rifornimento ai boxer è abbastanza caro: 1 litro varia tra 2,95 e 3,00 'bruscoletti' ma in cambio ci offrono sempre caffè e the e questo servizio ci rincuora. Alla sera per l'ora di cena ci capita un'altra sorpresa: il menù è solo in arabo e nessuno del ristorante è in grado di tradurcelo in inglese, francese o in italiano. Uno sguardo fra di noi e ci capiamo al volo: la Fata e Pippo vanno in cucina con il cameriere e un cucchiaio, alzano i vari coperchi delle pentole e ci fanno il menù su misura, compreso di dolce!
  • 06/05/2009 - Denizli - Izmir - Canakkale - Kesan per km 662. Attraversiamo con un battello lo Stretto dei Dardanelli dove pagano solo i boxer, purtroppo siamo agli sgoccioli con le tessere del puzzle e stiamo per terminarlo.
  • 07/05/2009 - Kesan - Ighomenitza per km 782. Usciamo dalla Turchia ed entriamo in Grecia per attraversarla tutta. Questa sera ci aspetta il traghetto per Ancona, affrontiamo in tutto circa 200 km di strada normale, i restanti chilometri in autostrada nuove o in costruzione. La spesa per percorrere l'autostrada incide abbastanza sul nostro baget, ben 3,30 euro, che spettacolo questo tragitto: sole, sole, sole, un po' di vento e a circa 40 - 50 km dal porto di Ighomenitza acqua. Giungiamo al porto, acquistiamo i biglietti e alle ore 22:00 ci imbarchiamo per Ancona: buona notte e buon riposo, ci vediamo domani, per questa sera guidano altri.
  • 08/05/2009 - Ancona - San Marino - Lidi di Classe per km 207. Sbarchiamo ad Ancona in perfetto orario e ci dirigiamo a San Marino: mancava come stato ad alcuni viaggiatori, foto e visita di rito. Telefono ai parenti di Cervia che mi organizzano una serata con una sana cena in un locale tipico romagnolo. Buon appetito e buona notte, domani incastriamo l'ultimo tassello del nostro puzzle.
  • 09/05/2009 - Cervia - Cuneo e Ivrea per il Jonny, km 500. Purtroppo il puzzle è terminato, ma le nostre menti si stanno attrezzando per studiare un altro avventur-puzzle.

Qui si chiude una parentesi della nostra vita da viaggiatori, un grazie al restante Team Mediterraneo 2009: Lella, Pippo, Jonny e a Giuliana che asseconda sempre la mia voglia di viaggiare. Nel mio piccolo ho già fatto altri viaggi con Jonny, Lella, Pippo e Giuliana ,purtroppo altri viaggiatori sono stati bloccati a casa da diversi impegni, ma erano sempre presenti virtualmente nei nostri pensieri e sono stati tutti fantastici. Questo viaggio ha superato alla grande tutti gli altri: penso che quello che abbiamo visitato, fotografato l'avevamo studiato a scuola o 'sbavato' sulle riviste specializzate, guardato alla televisione nei documentari, pensando chissà se riuscirò prima o poi a vederli davvero; bene, ora posso dire che ci siamo stati con la nostra moto, oltre ad averli studiati a scuola e visti sui media.
Un saluto a tutti e... alla prossima,
Mago e Fata

Una grande visione è necessaria. L'uomo che la possiede deve seguirla come l'aquila segue il blu più profondo del cielo - (Cavallo Pazzo)

Le foto del viaggio
Oltre a vedere le foto di questo sito, è possibile scaricare uno SlideShow di foto da vedere sul proprio PC (42 Mb).

cosafare e cosavedere