Dilili a Parigi

Place Vendôme.

Commissionata da Luigi XIV (il Re Sole) con decreto regio del 1686 per collocarvi la Biblioteca Reale, le Accademie e soprattutto una sua statua equestre.
La piazza fu completata nel 1720 e deve il suo nome al quarto duca di Vendôme, Cesare di Borbone, che risiedeva proprio in quella zona, poi acquistata da Luigi XIV per crearvi la propria piazza reale.
La statua equestre di Luigi XIV venne poi abbattuta durante la Rivoluzione francese e nel 1810 fu sostituita da una colonna alta circa 44 metri, sul modello della colonna Traiana di Roma, eretta per celebrare la vittoria di Napoleone Bonaparte nella Battaglia di Austerlitz (1805) e ottenuta dalla fusione del bronzo dei cannoni sottratti a russi e austriaci.
A partire dall’epoca del Secondo Impero (con Napoleone III dal 1852 al 1870) la piazza divenne luogo di riferimento per i più importanti gioiellieri parigini, che sono qui ancora oggi.
Al n. 13 c’è il Ministero della giustizia francese e sulla facciata dell’edificio c’è un curioso metro scolpito che doveva diventare l’unità di misura nazionale nel periodo della Rivoluzione.
Al n. 15 si trova il famoso Hotel Ritz, inaugurato nel 1898.


Dove si trova? Vedi la mappa completa - Dilili a Parigi con questo e altri luoghi di interesse oppure passa alla immagine successiva ►