Dilili a Parigi

Passage Jouffroy e Musee Grévin.

Passaggio coperto con un tetto di metallo e vetro fra Boulevard Montmartre e Rue de la Grange-Batelière. Costruito nel 1845 da una compagnia privata presieduta dal conte Félix de Jouffroy-Gonsans, che diede il nome al passaggio, e Verdeau, che diede il nome al passaggio costruito come estensione, il passaggio Verdeau.

Il Passaggio Jouffroy rappresenta una tappa importante nell’evoluzione tecnologica del XIX secolo e la padronanza delle strutture in ferro. È il primo passaggio parigino costruito interamente in metallo e vetro. Solo gli elementi decorativi sono in legno. È anche il primo passaggio riscaldato dal suolo.

Nei primi anni del 1880 Arthur Meyer, fondatore del quotidiano Le Gaulois, si unì al vignettista Alfred Grévin per creare una galleria di figure di cera su una proprietà adiacente al passaggio. La galleria è stata inaugurata il 10 gennaio 1882 e da allora ha preso il nome del Musée Grévin. Il museo comprende una sala degli specchi che era originariamente ospitata nel Palais des mirages progettato da Eugène Hénard per l’Exposition Universelle (1900).


Dove si trova? Vedi la mappa completa - Dilili a Parigi con questo e altri luoghi di interesse oppure passa alla immagine successiva ►