• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti alluso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok

Adda sud

Lungo l'Adda Sud, in bicicletta

La naturale continuazione del tragitto Adda Nord: parte da Truccazzano e arriva fino al Po, dove l'Adda si getta, per proseguire poi il nostro giro fino alla vicina Cremona.

Il fiume Adda
Si può seguire il corso dell'Adda dal lago di Lecco fino al fiume Po dove confluisce dopo aver attraversato tutto il Parco Adda Nord e il Parco Adda Sud (evidenziato in verde chiaro nella mappa). Nel precedente sito l'avevamo seguito dal lago di Lecco fino a Truccazzano, qui riprendiamo il corso dell'Adda per attraversare tutto il parco Adda Sud e proseguire fino a Cremona seguendo anche un po' di Po.

Da Truccazzano continuiamo a seguire la Muzza che avevamo incontrato a Cassano d'Adda nel Parco Adda Nord, la seguiamo nel suo tragitto fra le campagne a ovest del fiume Adda al quale restitusce l'acqua nei pressi di Castiglione, dove arriviamo anche noi, però dopo essere passati per Lodi. Noi l'Adda lo incontriamo un pochino più avanti, vicino a Pizzighettone.

Da Pizzighettone è possibile anche una breve deviazione, un giretto ad anello, fino a Formigara e ritorno (tragitto blu). Riprendiamo quindi l'Adda e lo accompagnamo fino al Po dove l'Adda finisce la sua corsa.

Noi però non abbiamo finito di pedalare, possimo proseguire il nostro giro fino a Cremona e possimo poi tornare a Pizzighettone seguendo un'altra via (quella blu nella mappa). Alla fine di questo lungo giro dobbiamo considerare che l'area del Po e quella del lodigiano sono dei labirinti di ciclabili che ci aspettano per essere percorse.

Crotta d'Adda è famosa per i gli affreschi dipinti sulle pareti esterne delle case, si possono qui estrarre delle foto in formato slideshow (4 MB) oppure come screensaver da (3,1 MB)

.

Treno + bici:
- Linea Milano - Bologna (fermate: Tavazzano, Lodi);
- Linea Milano - Cremona (fermate: Lodi, Maleo, Pizzighettone Ponte Adda);
- Linea Milano - Treviglio (fermata di Cassano d'Adda).

Alcuni famosi artisti hanno affrescato fra il 2007 e il 2008, alcuni muri dell'antico borgo di Crotta d'Adda. Il breve video raccoglie solo le opere che ho incrociato durante un giro in bici che mi ha portato a scoprire questo bel museo all'aperto. Lascio a voi scoprire le altre opere, magari andando in bici a Crotta d'Adda seguendo le indicazioni del sito.
La Cattedrale vegetale di Lodi, ideata da Giuliano Mauri, importante esponente italiano di art in nature.

Facilmente raggiungibile in bici.

Quella qui esposta e' una libera interpretazione fotografica.

cosafare e cosavedere