• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti alluso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok

Portogallo

I patrimoni Unesco del Portogallo continentale

Detto che alle passeggiate tra i quartieri di Lisbona è stata dedicata un'apposita mappa, in questo mashup si racconta dell'altro Portogallo - capitale compresa - forse un po' meno noto, forte comunque di numerosi heritage sites dichiarati dall'Unesco patrimoni dell'umanità. Il paese occupa una fascia di territorio lunga 600 chilometri, larga dai 150 ai 200 chilometri, e si affaccia sull'Oceano Atlantico con 830 chilometri di coste che offrono luoghi e paesaggi di grande interesse. Dall'Italia ci si arriva con meno di tre ore di volo; una volta sul posto le distanze non sono proibitive: da Lisbona sin su a Porto si percorrono circa 280 km (più o meno 3 ore di treno). Da un punto di vista climatico il periodo migliore va da aprile a settembre.

Gli heritage sites Unesco visitati in questa proposta sono sei: il Monastero di Alcobaca, il Monastero di Batalha, il Convento di Cristo in Tomar, l'Università di Coimbra, il centro storico di Oporto, il centro storico di Guimaraes. Altre amene destinazioni toccate dal tour, sia pur non nobilitate dall'imprimatur Unesco, sono Obidos, Aveiro e Braga. Tappa irrinunciabile: Porto, molto bella. Se proprio s'ha da lasciar via qualcosa: Aveiro non è memorabile.

Nell'itinerario che segue - pensato per una coppia di adulti - si è scelta la soluzione del trasporto pubblico perché, rispetto al noleggio auto, si è rivelato molto competitivo in termini economici; almeno in alta stagione (luglio e agosto).

In talune situazioni, per brevi tratti, laddove opportuno, ai treni e agli autobus si è preferita la comodità e la flessibilità di un taxi, senza mai far venir meno la convenienza e la praticità del mezzo pubblico rispetto al car rental. Per dirla altrimenti, il ricorso razionale al taxi si è dimostrato essere comunque di gran lunga più economico dell'auto presa a nolo, nonostante i taxi in Portogallo siano tutt'altro che a buon mercato. In vero, la soluzione auto a nolo ci potrebbe anche stare ma prezzi alti, penali di one-way (per il ritiro a Lisbona e la riconsegna a Porto tutte le compagnie richiedono un extra charge - quando addirittura non si rifiutano di fornire il mezzo) sommate alle difficoltà di parcheggio in talune destinazioni (Obidos, Coimbra, Aveiro, Porto) fanno preferire il mix bus-treno-taxi all'auto privata. Va ripetuto che il viaggio qui descritto è pensato per una coppia di adulti, in alta stagione.

Non trascurabile il fatto che ad Obidos è preferibile passarci durante la Fiera Medioevale (Mercado Medieval); nell'estate 2013 fu dal 11 luglio al 4 agosto. In particolare dal giovedì alla domenica (de 5a feira a domingo) le iniziative sono più numerose, la partecipazione più intensa, la messa in scena - frizzi e lazzi - è al top. Dal tardo pomeriggio sino a mezzanotte, soprattutto nella zona attorno al castello, è garantita un'allegra baraonda; poi nelle stradine del borgo interno alle mura di conta, torna il silenzio, anch'esso medioevale.

Programma di massima; stilato e provato sul campo nell'estate del 2013:

sabato 27 luglio, da Malpensa (11:20) a Lisbona (13:05) - una volta attterrati a Lisbona, con un taxi si percorre il breve tratto che va dall'aeroporto sino a Campo Grande. Di qui poi con gli autobus della RodoTejo si prende la linea Rapida Verde per il tratto autostradale che va da Lisbona Campo Grande (14:30) fino ad Obidos (15:35) (80 km) - una notte @ Hotel Casa das Senhoras Rainhas

domenica 28, in taxi da Obidos ad Alcobaca (circa 40 Euro per 30 km) e poi ancora in taxi da Alcobaca a Batalha (altri 25 Euro per 20 km) - una notte @ Hotel Mestre Afonso Domingues

lunedì 29, in autobus da Batalha (12:01) a Tomar (13:45) (circa 40 km) e poi in treno da Caxarias (oppure da Fatima) a Coimbra (altri 70 km) - due notti @ Hotel Quinta das Lagrimas

martedì 30, full day Coimbra

mercoledì 31, in treno da Coimbra-B (17:45) ad Aveiro (18:10) - una notte @ Hotel Moliceiro

giovedì 1 agosto, in treno da Aveiro (14:12) a Porto Campanha (14:44) - tre notti @ Hotel Pestana

venerdì 2, full day Porto

sabato 3, in treno da Porto Sao Bento (8:20 oppure 10:20) a Guimaraes (il treno urbano impiega poco più di un'ora -l'intercty è più rapido ma molto meno frequente) poi in taxi a Braga (è più sbrigativo e occorrono circa 25 Euro) - rientro in treno da Braga a Porto Sao Bento

domenica 4, taxi sino all'aeroporto (25-30 Euro circa) e volo di ritorno (ore 16:40) per Milano (ore 20:15, Malpensa)

Carreiras Interurbanas: http://www.rodotejo.pt/
Rede Expressos: http://www.rede-expressos.pt/
Ferrovie portoghesi: http://www.cp.pt/cp/?lang=en

cosafare e cosavedere