• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti alluso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok

Cascate Iguassù

Cascate Iguassù

Il Parco Nazionale delle Cascate dell' Iguassù, World Heritage dal 1986, si divide tra Brasile e Argentina lungo il tratto conclusivo del fiume Iguassù 24 kilometri prima che questo confluisca nel Rio Paranà, dopo aver persorso 1320 kilometri a partire dalle colline della Serra do Mar. Il punto d'incontro tra i due fiumi (l'Iguassù e il Paranà) è anche l'intersezione di tre confini di stato: il Brasile, a nord e l'Argentina a sud del fiume Iguassù, il Paraguay a ovest del fiume Paranà. Il cuore delle cascate, il punto più spettacolare, è senza dubbio la Garganta do Diablo ovvero Gola del Diavolo.

Le acque dell'Iguassù si tuffano in un salto medio di 70 metri per un fronte di quasi 2 kilometri formando circa 200 cascate alcune delle quali sfiorano i 100 metri d'altezza. Dal lato brasiliano, il sentiero in prossimità delle cascate è più breve e conduce ad un belvedere frontale a tutto l'arco della cascata principale. Dal lato argentino, i sentieri sono più diversificati, più lunghi e la passerella che porta alla Garganta do Diablo offre una ravvicinata veduta dall'alto proprio sul salto più impressionante della cascata.

cosafare e cosavedere