• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti all’uso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok
 
Le Nevi del Kilimangiaro
 
punti di interesse:    link ad altre mappe:    :   

Il nome Kilimanjaro, dato alla montagna nel 1860 dagli europei, viene forse dallo swahili Kilima Njaro che significa montagna lucente; in masai è conosciuto come Oldoinyo Oibor, montagna bianca, anche se il suo candore va progressivamente perdendosi con lo scioglimento dei ghiacciai causato del riscaldamento terrestre.

Il vulcano Kilimanjaro è una splendida meta molto popolare e con diverse vie per raggiungere la cima. Con i suoi 5895 m. è la montagna più alta dell'Africa e si erge maestosa sopra la giungla. Durante la salita si attraversano diverse zone climatiche, dalla foresta pluviale tropicale, poi attraverso il muschio e il deserto si giunge fino alle nevi perenni (fino a quando?) della vetta. Trovandosi all'equatore e in quota, gli escursionisti proveranno anche tutte le temperature del mondo, dal caldo equatoriale al gelo dei ghiacciai perenni.

Il Kilimanjaro ha tre coni vulcanici: il Kibo (5895 m.) il cui punto più alto è l'Uhuru Peak, il Mawenzi (5150 m.) e lo Shira (3962 m). Durante la sua ultima eruzione, 360.000 anni fa, il Kibo raggiungeva i 5900 m. ma poi è stato eroso dai ghiacciai, dai fiumi e dagli smottamenti. Adesso a causa del riscaldamento terrestre sta progressivamente perdendo anche i suoi ghiacci.

Per salire sul Mawenzi bisogna sapersi arrampicare su rocce e ghiaccio. La salita all'Uhuru è invece un sforzo affrontabile da molti con un buon allenamento e una adeguata acclimatizzazione per evitare il male d'altitudine. Le tre vie più facili sono Marangu, Rongai e Machame dove non è necessaria una specifica esperienza di montagna ma basta essere in buone condizioni fisiche.

La parte finale di salita al Kibo (4720 m.) si percorre generalmente di notte col terreno gelato e più stabile, e se si è fortunati con la luna piena seguita dalla luce del sole nascente e l'aria che comincia a scaldarsi. Un'altra via è la Western Breach che però è molto tecnica. In ogni caso prenotatevi per tempo perché la domanda del turismo internazionale è sempre più alta.

In fondo alla salita al Kilimanjaro c'è un bel cartello che dice: Congratulations! You are now at Uhuru Peak, Tanzania, 5,895 m. AMSL. Africa's Highest Point. World's Highest Free-Standing Mountain. One of World's Largest Volcanos. Welcome. Punto da foto ricordo obbligatoria. Per quelli che non possono fare a meno del telefonino, la cima del Kilimanjaro è coperta dalla rete GSM, e potete mandare agli amici a casa un SMS indicando anche le coordinate ( -3.076229, 37.353934 ) che digitate sulla finestrella che sta sotto la mappa di questo sito, mostreranno loro il punto preciso in cui vi trovate.

Durante la salita e in cima al Kilimanjaro si incontrano diversi ghiacciai come il Rebmann, il Furtwängler, e altri, tutti in fase di scioglimento e probabilmente destinati a scomparire entro il 2020. Impressionanti sono le foto della Nasa che permettono di confrontare lo stato dei ghiacciai del Kilimanjiaro fra il 1993 e il 2002.

Cosa leggere? Invece della Lonely Planet potrebbere essere più affascinante Hemingway con Le nevi del Kilimangiaro del 1936, quando il Kilimanjaro era più bianco, oppure il postumo Under Kilimanjaro del 2005.

Il Kilimajaro è una delle mete turistiche più ambite in Tanzania insieme ai grandi parchi (vedi sito) ricchissimi di animali e dove si organizzano affascinati safari.

Altri viaggi
Pippo e Mariella sono stati anche in cima all' Elbrus, hanno pure fatto un mitico viaggio motociclistico a Samarcanda battezzato Long Way East, un altro in Romania e il lungo giro del Mediterraneo.

Mal d'Africa:
Camerun
Kenya
Le Nevi del Kilimangiaro
Mali, Senegal e Guinea Bissau
Tanzania
Trekking sullo Rwenzori (Uganda)

Tutte le nostre mappe:
InOgniDove, viaggi in città e luoghi del mondo
SempreInMoto, tour e imprese in motocicletta
SempreInBici, in bicicletta fuori porta (Lombardia)


Kilimanjaro
Il Kilimangiaro (o Kilimanjaro) è uno stratovulcano inattivo con tre coni: Kibo, Mawenzi e Shira. Con i suoi 5895 metri è la montagna più alta dell'africa ed è uno dei vulcani più alti del mondo. Tra il Kibo e il Mawenzi c'è una piattaforma di circa 3600 ha, chiamata 'la sella', che è la maggiore area di tundra di altura in Africa.

Kilimanjaro: ghiacciai a confronto
Queste foto della NASA mostrano come in pochi anni i grandi ghiacciai che coprivano la parte alta del Kilimangiaro, a causa del surriscaldamento terrestre si siano ridotti in modo impressionante.

Machame Gate
1490 m [...]  [photo: Pippo Mettone]

Lava Tower
La formazione rocciosa conosciuta come la torre di lava (Lava Tower).
------
The rock formation called the Lava Tower. The highest point, 4,630 meters (15,000 feet) on the 3rd day hike. Even though the slope is not very steep, it is strenuous hiking, and we go very slow. From here we hike back down to Barranco Camp for the night. The idea is to acclimate to the altitude by hiking high, sleeping low.  [photo: Jim Marx]

Barranco Hut
Nei pressi del Barrranco Hut si trovano in quantità i Senecio Giganti (Dendrosenecio Kilimanjari).  [photo: Pippo Mettone]

Barranco Wall
Una parete verticale nel pressi del Barranco Camp.  [photo: Pippo Mettone]

Mweka Hut  [photo: Pippo Mettone]

Mawenzi Peak
Non ci sono vie facili per raggiungere la vetta Mawenzi, la seconda del Kilimanjaro, alta 5149 metri. Ci sono rocce e ghiaccio che la rendono poco praticata.  [photo: Laura Weinkam]

Kilimanjaro: verso il Kibo
Splendida vista sopra le nuvole durante il cammino verso il Kibo.  [photo: Pippo Mettone]

Kilimanjaro: dallo Stella Point all'Hururu Peak
Dallo Stella Point verso Ururu. Vista dal bordo del cratere.
------
View from the rim of the crater on top Mt. Kilimanjaro between Stella Point and Uhuru Peak.  [photo: Jim Marx]

Ghiacciai sul Kibo
Vista mozzafiato sui ghiacciai del Kibo che si stanno ritirando di anno in anno.  [photo: Pippo Mettone]

Uhuru Peak (Kibo)
Pippo e Mariella all' Uhuru Peak sul Kibo a 5895 metri. L'ascensione al Kibo è molto popolare e ci si arriva attraverso diversi trekking, alcuni non tecnici altri ripidi, ghiacciati e pericolosi intorno al Breach Wall. [...]  [photo: Pippo Mettone]

Stella Point: vicinanze
Alba in avvicinamento allo Stella Point.
------
Sunrise on the 5th day of hike up Mt. Kilimanjaro after 7 hours of hiking through the night. We are just about to reach the rim of the crater, Stella Point.  [photo: Jim Marx]

Marangu Gate
La foresta e la nebbia al Marangu Gate, punto di partenza della Marangu Route a 1883 m.  [photo: Laura Weinkam]

Marangu Gate: blue monkey
Sul cammino dal Marangu Gate si possono incontrare le grandi scimmie blu (Cercopithecus mitis) che amano le zone umide e ricche d'acqua come le foreste pluviali.  [photo: Laura Weinkam]

Kibo Huts: vicinanze
Portatore sul tracciato nei pressi del Kibo Huts.  [photo: Laura Weinkam]

Gillman's Point
La certezza d'essere al Gillman's Point (5711 m.)  [photo: Laura Weinkam]

Shira Camp
Lo Shira Camp si raggiunge dopo il secondo giorno di salita verso il Kilimanjaro.
-----
Shira Camp site after second day hike. Started at 3,000 meters (9,750 feet) and after 5 1/2 hours of hiking for six miles, ended up at 3,840 meters (12,480). My tent is orange one in lower right hand corner.  [photo: Jim Marx]

Portatori del Kilimanjaro
Il cammino sopra le nuvole con vista sul Monte Meru.
------
Hiking trail above the clouds on the 3rd day. Mt. Meru, is in the background.  [photo: Jim Marx]

Shira Camp: vicinanze
Nei pressi delle Shira Hut si trovano in quantità i Senecio Giganti (Dendrosenecio Kilimanjari). Piante da 7-10 metri di altezza, col tronco che diventa serbatoio d'acqua e in cima una rosetta di foglie appuntite. Quando le foglie si seccano, restano attaccate al tronco formando formando uno strato [...]  [photo: Pippo Mettone]

Shira Camp: vicinanze
Vista sul Kilimangiaro dallo Shira Camp.  [photo: Pippo Mettone]

Shira Camp
Nei pressi delle Shira Hut si trovano in quantità le Lobelia deckenii che raggiungono i 3 metri di altezza. E' una pianta che si adatta alla mancanza d'acqua e alle basse temperature. [...]  [photo: Pippo Mettone]

Ghiacciaio Rebmann
Il ghiacciaio Rebmann si trova sulla cima del Kilimanjaro ed è un piccolo resto dell'enorme ghiacciaio che una volta ne coronava l'intera cima. Deve il suo nome al missionario ed esploratore tedesco, Johann Rebmann che nel 1848 fu il primo esploratore bianco a scoprire la neve e i ghiacciai in cima al Kilimanjaro.
------
The Rebmann Glacier, near the summit of the Kilimanjaro, is a small remnant of the enormous icecap which once crowned the summit of the [...]

Ghiacciaio Furtwängler
Il ghiacciaio Furtwängler si trova sulla cima del Kilimanjaro ed è un piccolo resto dell'enorme ghiacciaio che una volta ne coronava l'intera cima. Deve il suo nome a Walter Furtwängler che, con Ziegfried Koenig, furono i quarti a salire in cima al Kilimanjaro nel 1912. Il grande cappello di ghiaccio del Kilimanjaro si è notevolmente ridotto nel tempo, e fra il 1912 e il 2000 ha perso l' 82% della sua dimensione e ci si aspetta che sparisca totalmente nel 2020.
[...]

Ghiacciaio Decken
Il ghiacciaio Decken e il Kersten erano una volta uniti mentre adesso sono separati da un'ampia zona rocciosa che prima era un sottile affioramento roccioso.

Southern Icefield
In cima al Kibo, Southern Icefield è in transito verso il sottostante ghiacciaio Kersten.  [photo: Laura Weinkam]

Moshi
Moshi è situata ai piedi del Kilimangiaro e, insieme ad Arusha, è un punto di partenza per molte ascensioni al Kilimangiaro.  [photo: Wikipedia]
© 2007-2016 - Concept & Design by Animated Web - Cookie and Privacy Policy
Tutte le immagini sono di Animated Web salvo dove altrimenti specificato (Jim Marx, Laura Weinkam, Pippo Mettone, Wikipedia)