Corfù, Cefalonia e Zante

Grecia. Melissani Lake Cave.

La grotta (o lago) di Melissani è stata scoperta in tempi relativamente recenti: lo speleologo Giannis Petrochilos la individuò nel 1951. E’ un fenomeno carsico: le acque inserendosi nella roccia friabile creano delle piccolo cavità che col trascorrere del tempo diventano anfratti sempre più ampi, al punto da collegarsi l’uno all’altro creando in tal modo un unico grande ambiente sotterraneo che sprofonda di una trentina di metri rispetto alla superficie. A dispetto del breve giro in barca che è concesso ai turisti, lo sviluppo della cavità arriva oltre i tre chilometri. La leggenda vuole che la ninfa Melissani si gettò nella cavità perché respinta dal dio Pan, di cui era innamorata. Nella cavità si trova anche una piccolissima isola nella quale fu trovato un minuscolo tempio votivo, dedicato a Pan. Leggende a parte, il fascino del luogo è assicurato dalle stalattiti e stalagmiti che contrastano con le acque cristalline, di un azzurro davvero intenso. Per godere appieno dello spettacolo, la cavità va visitata nelle ore centrali del giorno, quando il sole penetra dritto come un fuso nel blu del lago. In tali circostanze è probabile che si formi una fila all’ingresso. L’attesa tuttavia, come si dice spesso in questi casi, è ampiamente ripagata. © L'immagine è di Jonathan Buckwell.

Dove si trova? Vedi la mappa completa - Corfù, Cefalonia e Zante con questo e altri luoghi di interesse oppure passa alla immagine successiva ►