• Questo sito utilizza cookies di profilazione (forniti da terze parti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente durante la navigazione in Rete. Scorrendo questa pagina o cliccando un qualsiasi link, acconsenti all’uso dei cookie.
This site uses profiling cookies (provided third parties) in order to send advertising messages consistent with the preferences expressed by the user while browsing the Internet. By scrolling this page or clicking any link, you consent to the use of cookies.
INFO Ok
 
Isole della Sonda
 
punti di interesse:    info:    aeroporti:    info:    :   

Flores: Maumere - Moni
Il viaggio vero e proprio comincia con un volo a Maumere, nell'isola di Flores, poi via strada si raggiunge il villaggio di Moni, sotto il vulcano Kelimutu, attraversando una zona montagnosa.

Flores: Keli Mutu - Bajawa
Partenza all'alba per salire sul Kelimutu e ammirare i colorati all'interno dei crateri che per le popolazioni locali sono la dimora delle anime degli antenati.
Il giorno successivo si raggiunge la capitale Ende,sosta ristoratrice nella vicina spiaggia di Pantai Biru (Penggajawa) famosa per i ciottoli blu levigati dal mare che le donne locali raccolgono per quattro soldi e che troviamo poi nei nostri giardini pagati a peso d'oro.
Proseguiamo per Bajawa, cittadina famosa per il suo caffè e dove vive l'interessante etnia degli Ngada.

Flores: villaggi Ngada e vulcano Wogo
Oggi ci dedichiamo alle visite dei villaggi tradizionali intorno a Bajawa. Trekking sulle pendici del vulcano Inerie per i villaggi Ngada di Luba, Bena, Tololela e Guruchina.
Il giorno successivo inizia con una passeggiata sul vulcano Wawo Muda. Poi puntiamo a nord e attraversiamo l'isola per arrivare alla cittadina di Riung dal cui porticciolo si parte le 17 isole del parco marino di Pulau Tujuhbelas. Da qui inizieremo una crociera su un pinisi: una veliero a due alberi che ci ospiterà per alcuni giorni.

Flores: Parchi marini di Pulau Tujuhbelas e di Komodo
La visita ai parchi marini la facciamo col nostro veliero. La zona è una delle più interessanti al mondo per la pesca, i bagni, lo snorkeling, immersioni con le bombole, le selvagge spiagge e le isole deserte.
Visitiamo l'arcipelago corallino e parco di Komodo dove incontriamo i varani giganti e le volpi volanti che a migliaia solcano il cielo al tramonto. Troviamo anche molti altri tipi di animali, uccelli e pesci.
Ci spostiamo a est nel parco di Pulau Tujuhbelas conosciuto anche come Parco Marino delle 17 isole: un piccolo arcipelago che in realtà ne comprende più di una ventina, ma il governo le ha ridotte (nel nome del parco) a 17 per ricordare il 17 agosto giorno dell'indipendenza dell'Indonesia.
Completata la visita al parco marino, con una lunga navigazione notturna raggiungiamo l'isola di Sumba.

Sumba: villaggi Marapu
Dell'isola di Sumba visitiamo la parte ovest, quella meno contaminata e con i villaggi tradizionali marapu, la zona di Kodi con i villaggi e le tombe di Ratenggaro e Paronaberoro immersi in splendidi scenari naturali.
Nel distretto di Waikabubak visitiamo i villaggi sacri di Tarung e Waitabar con le case tradizionali tipiche e le tombe reali megalitiche.

Indocina e Indonesia:
Bangkok
Hanoi: luci, ombre, resti d' Europa
Ho Chi Minh City (Saigon)
Huè, l'antica Città Imperiale
I Tesori di Angkor Vat
Isole della Sonda
L'Ascetica Luang Prabang
Phi Phi Islands
Phuket
Hoi An

Tutte le nostre mappe:
InOgniDove, viaggi in città e luoghi del mondo
SempreInMoto, tour e imprese in motocicletta
SempreInBici, in bicicletta fuori porta (Lombardia)


Paga
Le case sono costruite in modo molto economico con materiali reperibili in loco: paglia e bambù. Quando la famiglia ha un reddito allora si permette un basamento è in cemento.

Paga
Il bambù viene tagliato a listelli sottili e piatti, dipinto con calce bianca e intrecciato per formare pareti decorate con motivi geometrici o raffiguranti persone.

Paga
Il culto degli antenati è il cardine della vita di queste popolazioni.

Kelimutu: vulcano 1
Vulcano nell'isola di Flores con tre laghi sui tre crateri che avevano acque dai diversi colori: il Tiwu Ata Mbupu (lago degli anziani), quello più a ovest e di colore blu, gli altri due sono separati da un muro, il Tiwu Nuwa Muri Koo Fai (lago dei giovani uomini e delle giovani nubili) generalmente verde, e il Tiwu Ata Polo (lago stregato o incantato) spesso di colore rosso. I colori dei laghi variavano periodicamente a causa di fumarole subacquee poi nel tempo i colori si [...]

Kelimutu
Alba al Kerimutu. Molte scolaresche vengono a visitare questi vulcani e la salita viene fatta nel freddo dell'alba perché più tardi i vulcani sono spesso coperti dalle nuvole del giorno.

Kelimutu
Il ph dei laghi di Kelimutu va da 0,37 a 3,02. Il suolo che li circonda risente di questa acidità favorendo la crescita di molti tipi di felci.

Kelimutu: vulcani 2 e 3
Due dei tre laghi del vulcano Kelimutu: il Tiwu Nuwa Muri Koo Fai (lago dei giovani uomini e delle giovani nubili) generalmente verde, e il Tiwu Ata Polo (lago stregato o incantato) che una volta era di colore rosso e adeso è diventato di un verde-blu diverso dall'altro lago.

Kelimutu: parco nazionale
Importante parco nell'isola di Flores: raccoglie montagne, colline, vulcani, animali e piante protette. [...]

Kelimutu: villaggio
I deposti di riso, come le abitazioni vengono posti in posizione elevata.

Kelimutu: risaia
Il riso è l'alimento base delle popolazioni locali e la coltivazione a terrazze permette facilmente all'acqua di passare da un terrazzamento all'altro.

Kelimutu: risaie
Nelle piante di riso c'è incarnato lo sacro spirito della dea della vita e della fertilità (Dewi Sri).

Kelimutu: risaie
Data l'abbondanza di acqua presente a Flores è possibile fare 3 coltivazioni all'anno.

Kelimutu: risaie
L'acqua delle risaie viene usata anche per lavare la biancheria e per un allegro bagno.

Moni: mercato
Dopo la coltivazione del riso l'economia locale si basa sulla coltivazione e vendita dei prodotti agricoli.

Moni: mercato
Sull'isola si coltivano anche molti alberi di agrumi, in modo particolare mandarini.

Ende
Ende è la capitale e la più grande città di Flores.

Ende
Il rifornimento di carburante dell'isola arriva da Bali, perciò le file per fare benzina sono sempre molto lunghe.

Pintai Biru: spiaggia coi sassi blu
La spiaggia di Pintai Biru è formata da sassi di colore azzurro, utilizzati poi come decorazioni nelle costruzioni.

Pintai Biru: spiaggia coi sassi blu
I sassi blu vengono divisi per dimensione e intensità di colore, è un lavoro fatto solo dalle donne e dai bambini perchè pagato molto poco.

Pintai Biru: spiaggia coi sassi blu
I sassi piccoli sono ritenuti più pregiati e vengono pagati di più, vengono perciò setacciati per poterli dividere meglio.

Bajawa: villaggio Ngada
Bajava è il centro dell'area dove vive l'etnia Ngada conosciuta per la cultura megalitica. I villaggi tradizionali Nagda sono rimasti isolati per molto tempo e solo nel 1920 sono stati raggiunti dai missionari olandesi.

Bajawa: villaggio Ngada
Sono formati da 2-3 terrazzamenti circondati dalle case, con un'unica via d'accesso, formano un'unità abitativa unica per un unico clan.

Bajawa: villaggio Ngada
Sullo sfondo si vede la casa del capo clan con i suoi simboli .

Bajawa
L'ikat è un elemento fondamentale nella cultura locale. Ikat deriva dalla parola indonesiana mengikat che significa annodare o legare, i fili sono annodati e tinti prima della tessitura su telai manuali con 'sbavature' dovuta al colore che penetra nelle zone legate.

Bajawa
Gli ikat non sono considerati dei semplici tessuti ma assumono valenze sacre e cerimoniali, accompagnano momenti importanti della vita terrena e ultraterrena.

Ikat
L'ikat è una tecnica di tintura dove una parte del filato non subisce coloratura perchè fortemente legato, mentre le parti non legate prendono il colore. In un tipo di ikat la tintura viene fatta solo sui fili dell'ordito, in altri ikat la tintura viene fatta anche sui fili della trama.

Bajawa
Le case importanti sono contrassegante da un pilastro con una fila di corna dei bufali che sono stati sacrificati durante le cerimonie funebri.

Bajawa
Più la famiglia è ricca e prestigiosa e più sono i bufali sacrificati durante le cerimonie funebri.

Bajawa
Sono presenti il simbolo maschile (Ngadhu) rappresentato dalla capanna a forma di ombrello con un fallo nel tetto, e il simbolo femminile (Bhaga) rappresentato dalle piccole casette sullo sfondo. Entrambi stanno al centro del villaggio a simboleggiare l'importanza della famiglia.

Bayawa
L'elemento che caratterizza la casa del capo clan è un unico uomo, simbolo del suo compito di mantenere unito il nucleo.

Bajawa: villaggio Ngada
Elementi della tradizione e altri arrivati coi missionari convivono senza grandi contrasti.

Bajawa: villaggio Ngada
Nei villaggi di Bajava si trovano dei grandi monumenti di pietra dedicati al culto della zona insieme a case tradizionali Adat. Le tombe megalitiche sono il legame tra i vivi e gli antenati.

Bajawa: villaggio Ngada
I villaggi Ngada hanno come sfondo uno scenario di montagne e vulcani. Il centro del villaggio è l'area protetta che rappresenta la fertilità della famiglia e della terra.

Inierie: vulcano
Il più alto vulcano dell'isola

Bajawa: gente
Il tabacco viene tagliato e confezionato in pani pronti per la vendita.

Bajawa: gente
E' molto usata la noce della palma Areca catechu (noce di betel) avvolta nelle foglie del Piper betel e spolverate con calce.

Bajawa: gente
Oggi l'80% della popolazione dell'isola è cattolica, tutta l'area è un'eccezione nell'Indonesia mussulmana.

Inerie
Vista su vulcano Inielika alto 1159 metri e che contiene 10 crateri alcuni dei quali contengono dei laghi, i due più importanti sono Wolo Runu e Wolo Lega

Inerie
Le geografia dell'Indonesia è deminata dai vulcani che si sono formati a causa di zone di subduzione tra la placca eurasiatica e la placca indo-australiana.

Riung
Tranquillo villaggio di pescatori che si trova davanti al parco marino delle 17 isole. Le case a palafitta possono essere abitate anche quando la marea si alza.

Riung
Il villaggio di Riung è mussulmano, i suoi abitanti sono pescatori, e un po' di tecnologia è arrivata anche qui.

Riung
La barca a bilanciere è quella comunemente usata dai pescatori locali.

Riung - sul mare
Il pinisi è una classica vecchia imbarcazione indonesiana a due alberi.

Riung - sul mare
Il pinisi è lungo 30 metri e largo 7. Oggi viene usato per i giri turistici e il comfort è garantito da 6 cabine con aria condizionata e bagno privato.

Riung - sul mare
I pasti sul pinisi vengono serviti all'aperto sul ponte, con vista garantita su grandi panorami. [...]

Sabayor Besar
Tra una navigazione e l'altra si scoprono spiagge incontaminate.

Sabayor Besar
Mari cristallini dove fare bagni o snorkeling.

Mengyatan
Molte spiagge sono interamente composte da coralli piccoli e grandi.

Mengyatan
Antozoi, dal greco anthos = fiore e zoon = animale, quindi dei fiori animali. Comunemente coralli, dal greco koraillon = scheletro duro.

Mengyatan
I coralli possono essere di diversi colori: rosso, rosa, viola, bianco, marrone, ed eccezionalmente nero.

Mengyatan
Una spiaggia formata esclusivamente da frammenti di corallo.

Mengyatan
Lo sbiancamento dei coralli è un segno di degradamento delle barriere coralline e dei loro ecosistemi: l'alga simbiotica, che vive nel corallo e gli da il colore, viene espulsa mettendo in vista la pallida struttura calcarea.

Pulau Nusapimpe
Ogni sera le volpi volanti lasciano l'isola di Rinca, dove non trovano molto cibo e si dirigono a Flores.

Pulau Nusapimpe
Le volpi volanti si nutrono della frutta che trovano a Flores e poi all'alba ritornano a Rinca, cosa poco gradita dai contadini di Flores.

Pulau Gindang
Uno parco marino interessato da forti correnti. Per passare la notte in barca è necessario trovare delle baie riparate.

Pulau Gindang

Rinca
Rinca è molto povera di acqua e la vegetazione è formata prevalentemente da palme (Livistonia rutundifolia) e graminacee.

Pulau Rinja: varani
Varanus komodoensis (Komodo, Rinca, Padar). Il più grande sauro vivente, lunghezza 2-3 metri, un esemplare di 4 m può pesare 170 kg.

Pulau Rinja: varani
Il varano di Komodo, carnivoro, si nutre di cinghiali, cervi e altri animali.

Rinca: varani
Agosto è il periodo degli accoppiamenti. Lotta di 2 maschi per una femmina che a settembre deporrà circa 20 uova che rimangono in una buca per 7 mesi.

Pulau Rinja: vegetazione
Alberi di Livingstonia rotundifolia, una palma molto resistente agli incendi che possono capitare nell'isola data la mancanza di acqua.

Pulau Rinja: vegetazione
Ficus benghalensis, un albero che può raggiungere dimensioni molto grandi. Produce radici di moltiplicazione che si sviluppano verso il basso.

Pulau Rinja: vegetazione
Le grandi radici aeree del Ficus servono anche come fusti secondari di sostegno.

Pulau Mauan
Le rocce evidenziano la natura vulcanica dell'isola.

Pulau Padar: conchiglie
Le spiagge rosate sono formate da piccolissimi resti di corallo rosa.

Pulau Padar: conchiglie
Il carbonato di calcio accumulato modella le formazioni ad albero.

Pulau Padar
I coralli duri sono spesso presenti sui pendii riparati, mentre quelli molli si trovano sulle acque mosse.

Pulau Padar
Nonostante i danni del terremoto del 1992, la natura mette in mostra la sua forza in angoli intatti.

Pulau Padar
Il terrapieno corallino si porta quasi a pelo d'acqua, è perciò frequente vedere anemoni di mare affiorare a pelo d'acqua.

Pulau Nusakode
In navigazione di isola in isola.

Pulau Nusakode
Ancorata la pinase si scende a terra con una piccola barca tra grovigli di piante di mangrovie.

Pulau Nusakode: varani
Sulla spiaggia vive un gruppo di varani che si nutrono anche di pesce oltre alla selvaggina che trovano nel bosco.

Pulau Nusakode: varani
I varani hanno un olfatto straordinario, rimangono immobili ma con un balzo possono improvvisamente aggredire la preda mangiarsela e digerirne anche le ossa.

Varani e umani
I varani sono carnivori, veloci e aggressivi, avvicinarsi molto non è prudente. [...]

Komodo
Il paese di Komodo vive esclusivamente di pesca.

Komodo
La popolazione è mussulmana , le case a palafitta hanno sulla cima del tetto i simboli dell'unione del maschile e del femminile.

Komodo
La parte bassa della palafitta serve, nel periodo della bassa marea, come luogo ombroso e fresco.

Komodo: baia
Barche a bilanciere.

Soro Liang: baia
Tramonto dalla baia di Komodo.

Soro Liang: baia
In ogni isola è possibile con alcuni sentieri salire sulle piccole colline ed ammirare il panorama.

Pero

Pero
Prima della colonizzazione Sumba era abitata da piccoli gruppi etnici che parlavano una varietà di lingue austronesiane.

Pero: sul fiume
La navigazione sul fiume procede tra la fitta vegetazione di mangrovie.

Pero: sul fiume

Ratopatilek
I sumbanesi chiamano la loro isola Tana Humba (terra dei Sumba), colonizzata dai loro antenati arrivati da altre isole. I sumbanesi hanno il culto degli antenati e le case con i tetti piramidali ne facilitano l'ingresso dal cielo.

Ratopatilek
Le tombe megalitiche più antiche erano formate da 2 pietre sovrapposte.

Ratopatilek
Sullo sfondo il paese con le sue case a piramide e le tombe megalitiche.

Waikabubak: villaggio
La cultura Marapu dei villaggi sumbanesi è basata su una vita terrena provvisoria e un mondo degli spiriti, in una sorta di paradiso Marapu (Prai Marapu), che esercitano un misterioso e magico potere sulla vita degli umani.

Waikabubak: villaggio
Al centro del villaggio, protetti delle case, ci sono gli altari di pietra e le tombe, il legame tra la vita e la morte.

Waikabubak
Sul tetto della casa i simboli del capo clan rivolti verso il cielo.

Waikabubak
Le tombe di pietra sono di tre tipi: non decorate per le famiglie comuni, con motivi di famiglia nobile, con spade per i capi villaggio.

Waikabubak: monumenti
Il livello economico del defunto è evidenziato anche dal numero di corna di bufalo scolpite nella roccia.

Waikabubak: monumenti
le sepolture sono 2, anche a distanza di 10 anni, e solo con la seconda ritengono che l'anima non vaghi più sulla terra.

Waikabubak: betel
Il seme della palma di betel (erroneamente chiamato noce di betel) viene usato per produrre il famoso betel: un bocconcino dal leggero effetto narcotico e un sapore aromatico piccante, viene consumato fin dai tempi più antichi in gran parte dll'oriente. [...]

Waikabubak: betel
Il buon bocconcino di betel si prepara con i semi (e non le noci) di palma di betel (areca catechu) tagliati a fettine sottili, avvolti in una foglia di pepe di betel (Piper betle L.) spoverata prima con della sottile calce, il tutto può essere insaporito con un po' di cannella, di noce moscata o [...]

Waitabula

Waitabula

Waitabula
La popolazione di Sumba è animista e quindi il consumo di maiale è cosa normale.

Bondobela
Ogni fine settimana gli scolari devono occuparsi della pulizia della loro scuola, si caricano quindi di secchi d'acqua per le pulizie.

Bondobela
L'acqua per la pulizia settimanale della scuola viene raccolta dai ragazzi anche da molto lontano.

Bondobela
Sumba ha meno acqua di Flores perciò la produzione di verdura è meno varia e abbondante.

Bondobela: gente
Le tombe megalitiche sono poste a cerchio e in posizione dominante a ribadire l'importanza del rapporto con gli spiriti dei morti.

Bondobela
La scolarizzazione di base avviene anche nei piccoli villaggi.

Bondobela

Bondobela
Tutto il nucleo familiare vive nella stessa casa formando una piccola struttura composta anche da 10 membri. La vita in comune di tutto il nucleo rafforza i legami e sostiene nelle necessità. La famiglia è il cardine della società, non è possibile sposarsi con membri di clan diversi.

Bondobela

Bondobela
Anche le case di nuova costruzione mantengono intatti i criteri costruttivi della tradizione: il tetto a piramide per facilitare la comunicazione con gli antenati in cielo.
© 2007-2016 - Concept & Design by Animated Web - Cookie and Privacy Policy
Tutte le immagini sono di Tina Ponzellini salvo dove altrimenti specificato